Notizie

Mancata esposizione ticket o ticket scaduto

Il . Inserito in Notizie

A partire dalla data odierna, secondo indicazioni date dal Comandante della Polizia Locale Alto Garda e Ledro, dott. Ivano Berti, gli ausiliari della sosta della società APM potranno applicare la sola sanzione di Euro 41,00, applicando l'articolo 7 comma 1/14 del Codice della Strada.

Gli accertamenti nei parcheggi a pagamento "aree blu" saranno effettuati secondo i seguenti criteri:

- mancata esposizione del ticket (ricevuta del parcheggio) - applicazione dell'articolo 7 comma 1/14 sanzione Euro 41,00;

- mancata esposizione dell'abbonamento - applicazione dell'articolo 7 comma 1/14 sanzione Euro 41,00;

Tra queste specie rientrano i casi di: ticket caduto sotto il sedile, ticket capovolto, ticket coperto da altro foglio, ticket sul sedile non leggibile, ticket sul pavimento, ecc.

- ticket scaduto (controllo dopo l'orario di fine sosta) - applicazione dell'articolo 7 comma 1/14 sanzione Euro 41,00.

Il ticket esposto infatti è valido per il periodo di sosta autorizzato, scaduto il quale se l'utente non espone alcun ticket per la nuova sosta ne consegue che alla sosta non corrisponde alcun ticket valido esposto e questo fatto deve essere sanzionato dal medesimo articolo 7 comma 1/14.

Commenti  

0 #1 RE: Altogarda Parcheggi e Mobilità APM SpAgiuseppe 2014-08-30 09:44
credo che l'equazione: mancata esposizione della ricevuta = violazione dell'art 7 comma 1 lett. f e 14 del codice della strada non sia possibile. infatti dal momento in cui il veicolo viene parcheggiato a quello in cui l'utente entra in possesso della ricevuta (dopo aver azionato il dispositivo di controllo) non è possibile esporre la ricevuta. inoltre l'obbligo derivante dalla norma non comprende l'esposizione della ricevuta. ulteriore considerazione deve essere fatta circa la mancata accettazione delle banconote (il che comporta tempo per il reperimento della moneta), nonché la circostanza che il dispositivo non dà resto (se ho bisogno di mezzora di parcheggio e la tariffa è 1 euro all'ora e ho solo una moneta di 2 ero, sono costretto a pagare una tariffa di 4 euro se non voglio incorrere nell'infrazione : siamo all'estorsione).
Gradirei ricevere in merito un'opinione, giacché, a seguito di un ricorso in merito a queste osservazione ho ricevuto il rigetto senza che le motivazioni chiariscono come è possibile esporre la ricevuta da subito (silenzio che sa di coda di paglia).
Citazione | Segnala all'amministratore