Notizie

Ci risiamo!!!!

Il . Inserito in Notizie

Di nuovo. Si è a corto di idee e si spara su APM e sui parcheggi!

E' tutta colpa dei parcheggi troppo cari! La sosta in tutte le città del mondo è più a buon prezzo che a Riva del Garda, strano però che per dimostrare questo assioma si è dovuti andare in Francia e per lo più nella particolare Corsica.

Perchè non ci si guarda in giro e si verificano i costi della sosta a Trento, Bolzano o sul lago di Garda. Perchè ci si dimentica che a Riva del Garda i residenti, i titolari dei negozi e i lavoratori pendolari possono stipulare un abbonamento annuale a 140 € (pari a 0,38 € al giorno) valido o su tutti gli stalli di superficie o all'Ex Agraria. La comune tariffa residenti è invece 0,50 € /ora. Fra l'altro a Riva del Garda vi sono diverse zone con tariffa 1 €/ora anche vicino al centro (leggi area Ex Cattoi) e anche gratuite (via Monte Oro), aree Cartiera, Via Confalonieri e sopra depuratore in Viale Rovereto, aree Ex Ospedale, piazzale  e secondo piano parcheggio interrato Comunità di Valle, Ex Cimitero, fronte Albergo Astoria, Viale dei Tigli Istituto Tecnico e tutte le aree più periferiche (In inverno aumentano). Inoltre i piazzali Autostazione e Viale dei Tigli sono gratuiti per i residenti nel C9.

Le tariffe per la sosta sono le più differenziate in tutte le zone d'Italia e del Mondo e dipendono dalla politica della sosta. Dovrebbe essere chiaro che si fa pagare per consentire di trovare posti liberi. I parcheggi gratuiti sono sempre pieni. Quando a Riva del Garda si poteva parcheggiare su Viale Dante seppure a disco orario, non si trovava posto a morire. Questa politica ha fatto in modo che diversi concittadini lascino la macchina a casa e vengano in centro in moto o in bicicletta. Peraltro il parcheggio delle moto non si paga, non è così dappertutto (basta informarsi!). Per tutti gli altri si ha una tariffa particolarmente agevolata (in diverse città non si fa differenza tra residenti e turisti).

L'andamento degli introiti è influenzato sicuramente e soprattutto a Riva del Garda, dall'andamento della stagione turistica: se i turisti diminuiscono, diminuiscono anche le entrate dei parcheggi. La crisi che affligge la nostra società ha portato a contenere le spese e quindi si va in vacanza meno.

Sarebbe interessante comparare l'andamento dei costi turistici negli ultimi dieci anni per verificare quali costi sono aumentati e quali costi sono diminuiti, considerando pernottamento, ristorazione, alimentari, vestiario, servizi ecc.., magari comparandoli con altre zone turistiche se non proprio della Corsica magari della Riviera Adriatica.

Prossimamante provvederemo a riportare una statistica dei costi della sosta nelle varie zone.